Teru Teru Bozu

Teru Teru Bozu, Teru Bozu, portami il sole domani
Se il cielo sarà sereno come lo sogno ti regalerò un campanello dorato.
Teru Teru Bozu, Teru Bozu, portami il sole domani

Se ascolterai le mie preghiere ti donerò del sake dolce
Teru Teru Bozu,
Teru Bozu portami il sole domani
Se sarà nuvoloso ti staccherò la testa !

Questa la filastrocca che i bambini giapponesi amano recitare nella speranza che la bambolina talismano porti bel tempo sconfiggendo lo spirito della pioggia, Amefushi.
Ed ecco la mia Teru Bozu realizzata con:

  • carta
  • fazzoletto
  • 1 velo riciclato da una bomboniera
  • 1 nastrino bianco

La procedura è semplicissima:
bisogna fare una pallina di carta e la si dispone al centro di un fazzoletto (rigorosamente bianco).  Si lega poi il tutto alla base della testolina con un nastro o dello spago (tenuto lungo per appenderla). A seguito si possono fare occhi bocca, naso etc. ma la tradizione vuole che i disegni siano accurati man mano che realizzi i desideri, ossia donando le giornate di sole. La variante più ardua sta nel preparare anche le gambe con degli zoccoletti ai piedi che poi fanno parte della previsione metereologica: infatti, a seconda di come cadrà lo zoccolo dopo averla fatta dondolare, s’avra il responso. O almeno questo dice la tradizione. ma tradizione o meno..avere una Teru Bozu è più un piacere a se ^_^

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: