Candele per regalo

Giorni fa causa un piccolo incidente col camino, si sono irrimediabilmente rovinate alcune candele :( ho pensato così di riciclarle per farne dei regalini personalizzati di Natale. La procedura è davvero semplice.

Ho comprato delle tazzine da caffè (circa 1€) e riutilizzando gli stoppini delle candele rovinate e qualche glitter per renderle più festose, ecco infine i due pensierini alla Vaniglia.

Cosa Serve:

  1. pentolino
  2. acqua
  3. 1 vasetto vuoto di vetro (quelli per la marmellata vanno benissimo)
  4. contenitori per la futura candela (formine, stampi, lattine vuote, vasetti vari..)
  5. stuzzicadenti lunghi
  6. stoppini (riutilizzare quelli delle candele vecchie rompendole con cura)
  7. olio essenziale
  8. candele rotte, usurate, scheggiate etc.

Per chi volesse cimentarsi non nell’arte del riciclo ma solo in quella del divertimento, esistono sacchetti di cera tritata colorata e già profumata in vendita con 3 stoppini compresi (circa 7€).

Procedura:

  • Mettere i pezzi di candela -dello stesso colore- nel barattolo vuoto e porre a bagnomaria nel pentolino. A fuoco moderato attendere che si sciolga. Aiutate con lo stuzzicandenti rigirando di tanto in tanto. Attenzione a non far entrare l’acqua nella cera!
  • Nel frattempo tagliate lo stoppino tenendo da conto che dovrà uscire dalla candela ;) (circa 2 cm) e incollatelo alla base (per aiutarvi a tenerlo dritto tagliare un pezzetto di cartoncino\lattina, forarlo e farci passare lo stoppino). Se usate stampi ungeteli bene con dell’olio da cucina per facilitarne l’uscita una volta raffreddata.
  • Quando la cera sarà liquida -senza nessun grumo- versatela nello stampo. Per aiutarvi a tenere dritto lo stoppino durante il raffreddamento appoggiate lo stuzzicadenti orizzontalmente sui bordi del contenitore di modo che non scivoli. Aspettate che si raffreddi. Et voilà, la candela è pronta!

Importante: dopo la prima colata al centro, vicino lo stoppino, si creerà un avallamento. Per evitare l’antipatico effetto lasciate mezzo centimetro dai bordi e una volta raffreddata, versate altra cera a pareggiare.
Con questa tecnica di sovrapposizione si può giocare con colori diversi ottima per vasetti trasparenti =)

Note:

Profumi: se volete aggiungere fragranza alla vostra candela ungete lo stoppino nell’olio essenziale, qualche goccia nella cera sciolta prima di versarla.
Stampi: se ne possono usare moltissimi, da quelli per i biscotti alle lattine, barattoli della marmellata o, per candele quadrate, il contenitore del latte, vasetti, ciotole etc.
Decori: nei vasetti si possono inserire foglie, fiori, scorze di frutta secca ma si possono anche riutilizzare gli adesivi per i vetri (i classici di Natale con stelline e auguri), semi, spezie, glitter e tutto ciò che fantasia suggerisce. Anche il vasetto può essere decorato: dipingendolo o addobbandolo all’esterno.
Suggerimenti: la cera si fredda in fretta, siate veloci nelle procedure. Non toglietela dallo stampo se non dopo molte ore anche se all’esterno pare pronta, e non mettetele in frigo per velocizzare l’iter o rischiate antiestetiche crepe.
Per un Effetto Cristallizzato: questi giorni che fa molto freddo le pongo dopo 5 minuti all’aperto finchè non comincia a solidificarsi all’esterno. In ogni caso se non foste soddisfatti niente paura..basta ricominciare da zero!

Riutilizzando i vasetti di vetro del tonno ecco altre due candeline riciclate.
A sinistra con cera verde, l’effetto cristallizzato; a destra con cera bianca, il liscio.

In preparazione un vasetto decorato, appena pronto aggiorno ^_^

1 commento

  1. 15/12/2009 a 3:42 PM

    bella come idea proprio simpatica!
    silvia

    Mi piace


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: