Cucchiaio di Legno fatto a mano

Attenzione. Questo articolo è stato copiato e spacciato illegalmente per proprio per vendere prodotti simili: tutto il materiale di questo sito NON è disponibile salvo mio consenso o come da legge di citazione della fonte (link all’originale). Altri hanno subito analoghi furti intellettuali e d’ingegno perciò FATE ATTENZIONE a chi prova a spacciarsi per ciò che non è senza avere competenza e serietà sul lavoro: trufferà anche voi!  Se trovate questo articolo al di fuori del mio negozio o blog, senza un link che riporti a queste pagine vi stanno truffando. 

La soddisfazione di vedere il legno prendere forma è davvero molta quanto il risultato: gratificante. Stare poi all’aria aperta col cane sonnacchioso, il sole docile e il profumo del legno fresco nelle narici..un buon metodo per godersi il pomeriggio e rimanere a contatto con la natura.

Cosa serve

  • ciocco di legno
  • coltello affilato
  • roncola \ accetta
  • scavino affilato
  • matita
  • carta vetrata media
  • olio di Lino
  • guanti

Come si fa

1) Scegliere un tronco non troppo grosso senza difetti e tagliarlo a metà con l’accetta.
2) Disegnare sul legno una bozza del cucchiaio
3) Sgrossare il legno con la roncola o con la stessa accetta. Togliendo il più possibile, ci sarà meno lavoro dopo. Usate i guanti per questi processi.
4) Affinare il disegno con il coltello seguendo il disegno.
5) Con lo scavino scavate il centro del mestolo. Non troppo profondo o farete un bel buco!
6) Rifinite eventuali errori ed infinite levigate con la carta vetrata quando il legno sarà asciutto.
7) Spennellare con olio di lino, lasciare asciugare..
..et voilà. Pronto per la cucina naturale (tra l’altro il legno crea meno batteri della plastica o del ferro) e per un tocco di magia in casa.

Finita la base si potrebbe procedere alla decorazione; personalmente non amo il legno pirografato (sopratutto se bianchiccio) preferisco il sincero intaglio manuale, mentre l’incastonatura è l’idea in più che necessita però, di un post apposito se non volete incollare in superficie con la colla. Per i miei preferisco sempre la semplicità del bosco :)

Note:
-Usate sempre il coltello dallo sterno verso fuori o rischiate grosso in caso vi sfuggisse.
-Aiutatevi col pollice della sinistra per fare pressione sul coltello per piccoli e profondi intagli.
-Lo scavino renderà perfettamente se lo utilizzerete orizzontalmente alla parte da scavare, aiutandovi col pollice sinistro per fare pressione.
-Non lasciate il lavoro a metà troppo a lungo o il legno si seccherà con rischio di rottura quando riprenderete.
-Date per scontate le vesciche sui palmi …

Esistono molti tipi di legno alcuni piu morbidi altri piu duri, con venature e nodi diversi come il colore..la bontà del legno dipende da moltissimi fattori quali l’ambiente etc. ma il discorso è talmente ampio e un cucchiaio talmente semplice che non vale la pena di approfondire in questo caso. Pino, Pioppo etc. sono i piu morbidi e facilmente reperibili. Io invece ho usato l’Ailanthus perchè questo avevo a disposizione essendo la mia zona infestata, è di un bel colore chiaro anche dopo la passata d’olio.

Non ci sono comunque metodi precisi per la lavorazione l’unico modo è fare esperienza. Sul web però ci sono tutorial da cui ho preso spunto per carpire alcune tecniche. Eccone Alcuni:
link 1 per vedere come usare l’accetta a grandi linee ed avvicinarsi al disegno iniziale
link 2 per vedere come usare il coltello (aiutandosi col pollice sinistro ;))

Ecco il risultato finale dopo la scartavetratura: non ho fatto il solito cucchiaio fino e rotondo, infatti la parte inferiore, bozzata, non permetterà di raccogliere bene -benchè sia più capiente- perciò la sua casa  sarà tra i mestoli :)

7 commenti

  1. 13/04/2010 a 2:06 PM

    cha bello che ti è venuto, mi è sempre piaciuta quest’arte solo che non ho il giardino e in casa o sul balcone non mi viene voglia di farlo!!!
    ciao silvia

    Mi piace

  2. nicolò said,

    10/05/2010 a 10:12 AM

    è davvero bello, io sarei interessato ad iniziare questo tipo di arte, ma ho un piccolo problema, mi mancano gli strumenti, come lo scavino, e non vorrei spendere soldi, si può utilizzare qualche altro strumento?per cortesia rispondi sulla mia mail..complimenti ancora e un saluto

    Mi piace

    • Little Thing said,

      10/05/2010 a 1:17 PM

      Ciao Nicolò,
      io avevo solo la Roncola e l’Accetta ed essendo alle prime armi ho pensato bene di spendere ben 2 euro :P per comprare un kit per lavorare il legno (lo trovi al mercato o in qualsiasi ferramenta). Purtroppo non andava bene perche per quegli attrezzi piccolini serve un legno molto morbido. Quindi non te lo consiglierei comunque.

      La Roncola la puoi sostituire perfettamente all’Accetta..e ti serve solo per togliere il più del legno. Se non vuoi spendere con un semplice Coltello avrai un procedimento molto piu lungo ma puoi farcela egualmente.

      Per lo Scavino c’è poco da fare.. scavare con il coltello è difficoltoso e serve una grande manualità ed esperienza (che io non ho) perciò mi sono arresa e alla fine l’ho comprato.Ti assicuro che presa la mano in 5 minuti diverrà indispensabile e i prezzi sono poi davvero irrisori.
      Ma si può scavare anche con l’antica tecnica della brace.
      Anche qui il procedimento è molto piu lungo ma si puo fare: carbone ardente e soffi finchè non mangia il legno, allora pulisci bene i residui e ripeti il procedimento finchè non completi il buco.

      Perciò per la mia esperienza ti dico che comunque dovrai munirti di:
      Coltello, Carta Vetrata (fondamentale) e Scavino per un lavoretto semplice e relativamente “veloce”.
      In tutto spenderai si e no una decina d’euro se vuoi aggiungerci anche l’Olio di Lino.. insomma dai, si può fare ;)

      Mi piace

  3. nicolò said,

    11/05/2010 a 7:35 AM

    grazie per la tempestiva risposta! :) comunque hai davvero un bel sito, complimenti

    Mi piace

  4. Giorgio said,

    22/08/2011 a 8:05 PM

    Hey complimenti! veramente bello il cucchiaio, voglio provarci anche io!!! potresti aggiungerci una piccola decorazione sempre a coltello! come legno di facile reperimento e adatto a fare un cucchiaio consiglio il nocciolo.

    Ciao

    Giorgio

    Mi piace

    • Little Thing said,

      18/10/2011 a 2:07 PM

      Grazie per il consiglio Giorgio :)

      Alle incisioni ancora non ci sono arrivata ma le idee ci sono, eccome!

      Mi piace


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: