Altered Moonrise Journals

In tutto questo marasma di cucina e riciclaggio non dimentichiamoci dell’altra mia parte creativa! Stasera quindi un post dedicato ad alcuni lavori: spesso infatti i raggi lunari possono lasciar scorgere curiose scene notturne.. io ve ne propongo alcune, tutte nel silenzio e sotto il grande albero, tutte come sempre ideate, disegnate, modellate, dipinte e rifinite a mano da me.
Pezzi unici che posso ricreare su commissione personalizzandoli: sebbene mai uno verrà uguale all’altro, neppure volendo. Potete scrivermi qui, su Facebook o prendere direttamente sul sito web le novità in ogni caso rispondo sempre!

 

Annunci

The Family tree – wall art

ImmagineOnline ci sono moltissime idee su come disegnare un albero sul muro, perlopiù finalizzate al classico genealogico, come ornamento di stanze per bambini o ambienti dai muri spogli.

La mia necessità era partita invece da un angolo fotografie inusuale e sopratutto su misura visto lo spazio ridotto; già da tempo poi giro mercatini in cerca di piccoli quadretti da restaurare (come quello rotondo che ho pulito scrostato e ridipinto con la stessa vernice) ma la cosa necessita di tempo perciò per ora salvo i due piccini, gli altri sono solamente d’esempio in attesa :)

ImmagineViste le specifiche necessità ho scelto di dipingere e non usare i classici stickers in vendita, inoltre di basarmi sul minimal per mantenere visivamente areato l’ambiente anche vista l’aggiunta futura di quadri che occluderanno maggiormente gli spazi.

Una piccola premessa: la scelta di usare gli stencil era la più pratica e veloce. A causa però della composizione della vernice che ho utilizzato (asciugava molto in fretta creando una pellicola lucida quanto gommosa che se da una parte evitava sbavature, dall’altra incollava indirettamente anche la carta rischiando, staccandola, di portare via anche il muro) a metà lavoro ho dovuto optare per il ricalco.

Cosa ho usato: cartoncini grandi, scotch di carta, pennelli, vernice (nero lucido e argento), spugna morbida, matita, taglierino.

 

 

Come ho fatto

Ho attaccato i cartoncini con lo scotch di carta -dopo aver verificato che la vernice del muro fosse resistente- e ho preso visione concettuale degli spazi da utilizzare.
A mano libera ho disegnato i rami e le foglie poi, staccati i cartoncini, li ho intagliati creando degli stancil con il taglierino.
Ho passato -dopo aver riattaccato i cartoncini- la matita nei solchi creando quindi i contorni del disegno finale.
Con la spugna ho pulito il muro dai residui di pulviscolo ed armandomi di molta pazienza, ho cominciato a dipingere con la vernice nera i rami. Una volta asciugata, ho utilizzato quella argentata per le foglie.

Il tempo di far asciugare anche questa e dare altri ritocchi dell’una e dell’altra (sempre attendendo la completa asciugatura) e il più è fatto.
Non resta che sbizzarrirsi per mercatini dell’usato alla ricerca di nuovi quadretti da restaurare :)

Immagine

Qualche idea per la rete

http://www.dezignwithaz.com/images/blog/zee-winners/tree-decals-win.jpg 

http://www.roommatesdecor.com/images/customer-submissions/familytree02.jpg

http://gallagherwedding.com/wp-content/uploads/2012/03/Family-Tree-Wall.jpg

http://arcadianhome.com/blog/wp-content/uploads/2012/02/6.jpg